I GRUPPI PARTECIPANTI

18° Raduno Folkloristico Internazionale di Galliate
Castello Visconteo Sforzesco
dal 1 al 9 luglio 2023

18° Raduno Folkloristico Internazionale di Galliate
Castello Visconteo Sforzesco
dal 1 al 9 luglio 2023


NUOVA ZELANDA
Gruppo Mori
The Tono e te Taurapa Cultural Group
ARGENTINA
Devoto
Balletto “Estampas Argentinas”
SCOZIA

"Comrie Pipe Band"
GRECIA

CALABRIA
Catanzaro
"I Strinari"
LOMBARDIA
Ferno (VA)
Frustatori Ferno
LOMBARDIA
Mortara (PV)
Associazione Sbandieratori “Gioco dell’Oca”
PIEMONTE
Galliate (NO)
Gruppo Folkloristico “Manghîn e Manghina”


ARGENTINA: Complesso Folcloristico con il Balletto “Estampas Argentinas” da Devoto

Argentina Il Gruppo “Estampas Argentinas” produce uno spettacolo affascinante ed armonioso che fa sognare (sueños è sogno) gli immensi spazi della Pampas. All’inizio del ‘900, molti emigranti Piemontesi si stabilirono nella regione di Cordoba e i loro discendenti hanno appreso sia il folklore dalle radici italiane che quello dell’Argentina che sono fieri di rappresentare.

Argentina Il folklore argentino molto bene esprime la malinconia di chi vive in terre che hanno per confine la pianura sconfinata di giorno e, la notte, il cielo stellato. “Estampas Argentinas” indossa costumi che vanno da metà ‘800 ai giorni nostri e, accompagnati da “Entre Sueños”, propongono balli tradizionali della campagna e interpretano il tango con la passione che solo i “tangheros” sanno mettere.

Argentina


 


SCOZIA: “Comrie Pipe Band”

Scozia


 


LOMBARDIA: Gruppo Folkloristico “Frustatori Ferno”
da Ferno (VA)

Frustatori Il Gruppo "Frustatori" nasce a Ferno, (VA) nel 1984, da sette persone, unite dall'interesse per le usanze popolari, ora conta venti frustatori dei due sessi ed una nutrita schiera di giovani desiderosi d'apprendere. Il costume replica l'abbigliamento dei vecchi carrettieri; le donne vestono una versione che dall'originale mantiene la sobria funzionalità. Lo spettacolo è la fusione tra l'esecuzione di musiche popolari e l'abilità di far schioccare le fruste con rapidi ed armoniosi movimenti del polso, derivati dall'antica costumanza dei carrettieri d'ottenere l'obbedienza degli animali da traino, senza toccarli con le fruste. Sono queste lunghe corde intrecciate con manici fatti di "Bagolaro" detto pure "Vermiglio" (nome scientifico: Celtis Australis) e lavorati a mano da un sapiente artigiano di Taio. Lo schiocco è il bang supersonico provocato quando il fiocco di punta della frusta supera la velocità del suono.

Altre informazioni: http://spazioinwind.libero.it/frustatoriferno

 

LOMBARDIA: Associazione Sbandieratori “Gioco dell’Oca”
da Mortara (PV)

Gioco dell’OcaL’uso di lanciare la bandiera nacque dall’esigenza di rendere noti e visibili i comandi per muovere le schiere, nelle battaglie d’un tempo lontano. Subito, l’abilità dei lanciatori di bandiere divenne anche gioco e spettacolo dove, dai lanci più alti e dalla ricaduta delle bandiere, ognuno traeva i presagi più disparati.
L’associazione Sbandieratori “Gioco dell’Oca” Città di Mortara, è sorta nel 1969, in occasione del Palio cittadino le cui origini risalgono ai tempi di Ludovico Sforza detto “il Moro”, Duca di Milano. Indossa costumi di foggia quattrocentesca, in velluto con bordure d’oro e guarnizioni di pietre dure e perle.
Con la partecipazione tenace di molti giovani, ripropone gli antichi Giochi di Bandiera, dove tutti i movimenti e le coreografie eseguite sono frutto di severe ricerche storiche e di duri allenamenti. Perciò, gli Sbandieratori di Mortara, sin dall’origine, hanno rappresentato una parte rilevante di una delle più antiche tradizioni popolari italiane.
Significativa la partecipazione ai festeggiamenti per il bicentenario della rivoluzione francese del 1989 ritenuta la più grandiosa manifestazione mai tenutasi a Parigi.


PIEMONTE: Gruppo Folkloristico “Manghîn e Manghina”
da Galliate

Fondato nel 1971 il Gruppo Folkloristico “Manghîn e Manghina”, da molti anni propone le proprie tradizioni con spontaneità e calore, in Italia ed all’estero per diffondere il folklore che gli appartiene.
Manghin e ManghinaDal 1986, promuove e dirige i Raduni Folkloristici Internazionali al fine di presentare a Galliate la cultura popolare di tutto il mondo.
International Folk è il marchio che dalla decima edizione distingue i Raduni Internazionali di Galliate dove Gruppi di tutti i Continenti continueranno a rappresentare, con gran valore artistico i loro usi, costumi e tradizioni.
Tutto questo durerà fintanto che, tutti assieme, vorremo continuare questa molto ardua impresa.